Featured

CostaWeb

 

è un processo partecipativo via web, ovvero un percorso di ascolto e partecipazione degli abitanti sul futuro del territorio costiero che va da Gallipoli ad Alliste, promosso dai comuni di Alezio, Alliste,  Aradeo, Gallipoli, Matino, Melissano, Parabita, Racale, Sannicola, Seclì, Taviano e Tuglie.

Gli obiettivi principali di CostaWeb sono: condividere con associazioni, operatori e cittadini una strategia di sviluppo del territorio basata sull’arretramento della strada litoranea, la rinaturalizzazione e il contenimento dell’espansione edilizia; ascoltare e raccogliere le opinioni e le segnalazioni degli abitanti e costruire una mappa condivisa ed animata del territorio costiero.

www.costaweb.it

30. April 2014
Categories: lavori | Tags: , , |

  • napolirama

Featured

Napolirama

Insieme siamo la storia di Napoli
Insieme vogliamo costruire un archivio fotografico comune.

Continue Reading →

21. October 2012
Categories: ricerche | Tags: , , , |

  • aiuolaperta
  • signora adriana
  • aiuola da asporto

Featured

Aiuolaperta

Aiuolaperta è il progetto di IndiziTerrestri nell’ambito del Programma di Rigenerazione Urbana della città di Lecce – via Leuca.

Attraverso una serie di laboratori di quartiere dal 26 al 28 ottobre 2012, Aiuolaperta mira a creare dei punti di socialità attrezzati per la cura del verde, con la collaborazione degli abitanti, chiamati a progettare le aiuole ed adottare alcune piante.

20. October 2012
Categories: laboratori, lavori | Tags: , , , , |

Featured

Tutta mia è la città!

Tutta mia è la città! è il refrain tematico della partecipazione di IndiziTerrestri al Marzo Donna 2010 del Comune di Napoli, con un info-desk selezionato per essere allestito negli spazi del Maschio Angioino, dal 6 all’8 marzo. Lo stand è stato concepito come un hub dal doppio movimento: da un lato presenta all’esterno le attività dell’associazione, dall’altro accoglie all’interno la cittadinanza per shekerare le idee per una “Città Femminile Plurale” coerentemente con i temi della manifestazione.

In particolare, per ogni giornata è stato preparato un focus tematico (primo, secondo e terzo movimento) al fine di coinvolgere i/le partecipanti nella costruzione di una mappatura corale per una città capace di accogliere e prendere le forme, le misure, i linguaggi, i colori di chi la abita in ogni tempo della vita.

– Primo Movimento: La Città Donna. Azione: La mappa in gioco, segna il tuo posto in città!

Mappatura dei luoghi frequentati o esclusi dalla frequentazione quotidiana femminile della città, al fine di far emergere le percezioni d’uso, di esclusione e di inclusione che gli spazi della città generano nelle diverse ore della giornata.

Secondo Movimento: La Città Bambina. Azione: SuperSantòs, spazi liberati per il gioco dei bambini.

Mappatura dei luoghi vissuti dalle giovani generazioni, osservando in particolare le attività di gioco nello spazio pubblico. Il movimento presenta e contribuisce all’articolazione di un ragionamento più ampio e profondo che IndiziTerrestri sviluppa da anni a proposito delle potenzialità ludiche dello spazio pubblico e del calcio di strada a Napoli.

Terzo Movimento: Tutta Mia è la Città! Azione: Proposte per una mobilità sostenibile e sensibile alle differenze: Taxi Rosa.

Immaginazione della fattibilità concreta di una rete di trasporto per una percorrenza della città alla quale ogni soggetto possa avere accesso, differentemente misurata su orari, percorsi e modalità femminili, liberati dal pregiudizio, dai limiti e dalla paura delle interdizioni.

06. March 2010
Categories: laboratori | Tags: , , , |

Featured

Mumble, mumble…incubatrice di supereroi metropolitani

http://www.publicdesignfestival.org/portal/IT/home/

 

01. February 2010
Categories: concorsi | Tags: , , , |

Featured

Solar Adquirido Por Niños

 IndiziTerrestri in collaborazione con Otro Hábitat

1º premio nella categoria “Proyecto Global”, del concorso “Urbanacción: propuestas para desarrollo o uso temporal de solares urbanos”, organizzato dal collegio degli architetti di Madrid  (COAM ) e dalla Casa Encendida – Obra Social.

Solar adquirido por niños è una strategia di appropriazione degli spazi abbandonati dei quartieri da parte dei bambini ed ha come scopo principale creare nuove opportunità di auto-gestione e auto-produzione sociale da parte degli abitanti.

Il progetto consiste nella proposta di un processo di riqualificazione di una rete di spazi in disuso, attraverso la partecipazione attiva dei bambini.
L’idea si materializza attraverso l’attivazione di un processo creativo che coinvolge le varie componenti delle comunità scolastiche nella realizzazione di un progetto per la trasformazione degli spazi abbandonati che si trovano nelle vicinanze delle scuole.Il progetto mira a coinvolgere per le fasi di auto-costruzione e di successiva gestione e manutenzione anche il resto degli attori urbani presenti nel quartiere.

Solar adquirido por niños è pubblicato nel libro Urbanacción 07/09 del febbraio 2010.

24. April 2009
Categories: concorsi | Tags: , , , |

  • collage giardiniere
  • plastico di gulliver

Featured

La Fabbrica delle idee

Il progetto La fabbrica delle idee, in collaborazione con Wikibagnoli, entrambi ideati e realizzati da Codex, la rete delle biblioteche digitali della Campania, prevede l’organizzazione del laboratorio in tre fasi: una prima fase di conoscenza della topografia, della storia e delle trasformazioni del quartiere; una seconda fase nella quale i bambini verranno invitati ad assumere il “ruolo” di vari personaggi (i futuri utenti di tale spazio pubblico), al fine di fare emergere i bisogni, le necessità e il punto di vista di ciascuno di loro; una terza fase in cui i bambini realizzeranno, attraverso lo strumento del cosiddetto plastico di Gulliver, il loro progetto.

30. June 2008
Categories: laboratori | Tags: , , , |

Featured

GiùNapoli

Una audiowalk lungo la Pedamentina

L’itinerario proposto si inserisce nel calendario tematico della XIV edizione del Maggio dei Monumenti a Napoli (2008) ed è stato realizzato, in seguito alla selezione su bando pubblico, con il supporto del Comune di Napoli.

L’ audiowalk è un “percorso sonoro”, che consiste in una sorta di racconto a tappe in cui il protagonista è l’ascoltatore-visitatore. IndiziTerrestri ha concepito il percorso con la realizzazione di supporti multimediali per una visita (auto)guidata da Castel Sant’Elmo a Castel Nuovo lungo le scale della Pedamentina,

I contenuti dell’itinerario, tappe del racconto, sono di tipo prevalentemente urbanistico e architettonico, interpretando la città stessa, che si guarda attraverso gli scorci peculiari che offre la Pedamentina, come sintesi di storia, storie, arte e culture locali.

Camminando, infatti, attraverso il susseguirsi delle visioni dall’alto che si scoprono dai coni ottici selezionati  e suggeriti dal racconto durante l’audiowalk, Napoli si trasforma in un territorio aperto nel quale corpo e memoria si fondono.

L’esperienza di camminare attraverso il luogo, di vederlo per la prima volta o di vederlo attraverso gli occhi di qualcun altro, porta l’ascoltatore-visitatore a fondere il paesaggio sonoro virtuale con quello reale che attraversa, dando vita ad un nuovo paesaggio combinazione dei due.

E’ come se, accompagnati dalla voce nelle cuffie, la memoria stessa – fatta di intuizioni che si materializzano negli elementi della città che si sono stratificati e si fondono in una visione sinottica – prendesse forma.

Con l’audiowalk il visitatore è libero di effettuare la passeggiata nell’ora che ritiene più opportuna, modulando il percorso attraverso i propri tempi, così da poter soffermarsi o meno in alcuni spazi, a seconda dell’intensità del proprio desiderio di scoperta dei luoghi in cui si articola il percorso.

Per informazioni sulla possibilità di replicare l’audiowalk contattare indiziterrestri@gmail.com

Continue Reading →

01. May 2008
Categories: lavori | Tags: , , , , |

Featured

La tavola della convivialità

è un laboratorio gastronomico interculturale che   intende rinnovare la tradizione della “taula” di San Giuseppe declinando il periodo della festa e dei suoi preparativi (dalle pietanze alla focaia) nei suoi aspetti simbolici, ed intende rendere testimonianza di come il cibo non sia solo nutrimento, ma anche cultura e di come si leghi al territorio e all’evoluzione dei costumi. Il cibo come chiave di lettura per ricostruire la storia locale e conoscere il proprio territorio ma anche come medium, un mezzo di comunicazione necessario per valicare i propri confini ed incontrarsi seduti ad una tavola.

Cibo come territorio non è solo cultura enograstronomica intesa come semplice tradizione ma getta le basi per ritrovare migliori orientamenti nello scambio interetnico tra i popoli.

Il laboratorio che vuole essere un momento di scambio interculturale centrato sulla preparazione di piatti da parte di persone straniere residenti sul territorio Salentino, che vogliono far conoscere i sapori e i saperi  dei loro paesi d’origine, offrendo a tutti i partecipanti la possibilità di conoscere realtà diverse dalla propria.

Ogni anno verrà focalizzata l’attenzione su un paese diverso, raccontato attraverso la cucina, gli usi e costumi e le esperienze dei protagonisti della serata.

Il laboratorio, con la partecipazione del Circolo delle donne, ospiterà e collaborerà ogni anno con associazioni di migranti, presenti nel territorio salentino, di diversi paesi dell’Est europa e del bacino del Mediterraneo.

L’attività si è articolata in due momenti distinti: quello della preparazione e quello della condivisione.

Il laboratorio gastronomico interculturale è stato condotto dall’associazione LUA laboratorio urbano aperto e dall’associazione Indiziterrestri, con la finalità di presentare e rappresentare durante la festa di San Giuseppe l’interazione tra i partecipanti ovvero la costruzione di un nuovo immaginario legato alla convivenza ed  di una rinnovata identità dello spazio/festa e della convivialità che diventa nuova comunità.

24. March 2008
Categories: laboratori | Tags: , , , , |

formattazione testo

titolo1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

titolo2
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

titolo 3
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

titolo 4
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

titolo 5
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.
titolo 6
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

paragrafo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

28. October 2013
Categories: Uncategorized |

Segui la pista!

La città che vogliamo- laboratorio interattivo su spazio pubblico, inclusione sociale e diritti di cittadinanza

BISP – Biennale dello spazio pubblico 2013

Segui la pista!  

Nel 2012 è stata inaugurata a Napoli una pista ciclabile che attraversa la città, per un tratto lungo circa dieci chilometri, che costituisce il primo pezzo di un progetto più ampio che dovrebbe collegare tutta la linea di costa da est a ovest. La pista ciclabile individua una striscia di percorso ad uso esclusivo delle biciclette, intersecando in maniera discontinua diverse sezioni della città. In diversi tratti del quartiere di Fuorigrotta, lo spazio sottratto dalla pista alla percorrenza veloce è definito da dissuasori/separatori e dalla colorazione arancione di un pezzo di marciapiede, ma risulta spesso un vuoto, un‘interruzione di margine, una trincea tra un parcheggio di motorini ed un muro, un percorso sincopato tra tombini ed accessi a recinti.

La pista pone delle questioni che riguardano l’efficacia della costruzione di uno spazio ad uso pubblico attraverso l’apposizione di segni (di un segno), senza misurare la sua effettiva frequentazione con le pratiche di vita del quartiere e senza inserire il gesto in una politica inclusiva di effettiva costruzione di una mobilità diversa per la città di Napoli.

 L’11 maggio abbiamo proposto, attraverso due attività ludiche di tipo performativo ed inclusivo, in due tratti del quartiere, l’uno vicino alla pista – a Piazzale Tecchio, all’ingresso della Facoltà di Ingegneria – e l’altro lungo il tratto di ciclabile su Viale Kennedy,  l’attivazione di un momento di discussione sulla qualità dello spazio pubblico, al fine di esplorare quali parole-chiave possano descrivere questo nuovo spazio lineare come realmente inclusivo. I due momenti sono stati pensati perchè la giornata ospitava nello stesso quartiere l’assemblea pubblica all’indomani del convegno “Il lungomare di Bagnoli, una grande risorsa pubblica” organizzato dal comitato cittadino promotore del referendum per la prima spiaggia pubblica a Napoli ed un’iniziativa ludica di intrattenimento del comitato di mamme “Mammamà”. Continue Reading →

11. May 2013
Categories: slurp, Uncategorized | Tags: , , |

Common (play)ground

Segui il piccione! Follow the pigeon!

In qualsiasi città può nascere uno S.L.U.R.P. ovvero uno Spazio LudicoUrbano a Responsabilità Partecipata. E sabato 24 novembre 2012, in occasione del “finissage” della Biennale d’architettura 2012, degli “instant S.L.U.R.P.” si riverseranno nella città in maniera inaspettata per riflettere (e far riflettere) sull’uso dello spazio pubblico.

Parafrasando il tema della Biennale “common ground” (terreno comune, inteso anche come punto d’intesa) verranno realizzati degli estemporaneai “commonplayground”, ovvero degli spazi comuni di gioco di cui tutti – in pieno spirito S.L.U.R.P. – potranno fruire in maniera spontanea, libera e partecipata!

Gli organizzatori non hanno svelato di preciso cosa succederà e nemmeno dove succederà. Per il momento hanno dato solo un appuntamento alle 10 di sabato mattina a Venezia al grido di follow the pigeon! In città e sul web stanno girando dei flyer con un QRcode, che se inquadrato con uno smartphone rimanda ad una mappa che sarà aggiornata in tempo reale e indicherà i luoghi dove sono allestiti gli S.L.U.R.P. temporanei.

Partecipate e… seguite il piccione! 😉

 

Common (play)ground
Segui il piccione! Follow the pigeon!

Facebook: facebook.com/CommonPlayGround
Twitter: @CommonPlay
(hashtag: #followthepigeon #slurp #commonplayground)
Google Maps: goo.gl/maps/TDzCU

24. November 2012
Categories: Uncategorized |